I veicoli isotermici, in base all’utilizzo, si suddividono in base al tipo di isolamento e alla loro potenza.
Ogni sigla, apposta dal costruttore del veicolo, indica un tipo specifico di cella frigorifera e a quali scopi può essere impiegata.
Il veicolo, per essere in regola, ha bisogno di avere la Certificazione ATP, che ha validità per sei anni dalla data del primo rilascio e, successivamente, va rinnovata ogni tre anni per un massimo di due volte (6+3+3).

I mezzi omologati ATP vengono divisi in diverse categorie:

Isotermici: carrozzeria isolata termicamente, possono mantenere costante la temperatura nella cella senza variazioni, evitando le cause di dispersione. I mezzi di questa categoria possono essere contrassegnati con due sigle: IN (Isotermico Normale) e IR (Isotermico rinforzato).

Frigoriferi: carrozzeria isotermica normale o rinforzata, mantiene costante la temperatura stabilita. La temperatura indicata è pari a 0 gradi nei veicoli a isotermia normale, quelli rinforzati possono raggiungere anche la temperatura minima di -20 gradi. Questi mezzi rappresentano la soluzione ideale per il trasporto di merci alimentari fresche. I frigoriferi sono indicati con le sigle FNA (Frigorifera normale classe A), FNB (Frigorifera normale classe B), FRA (Frigorifera rinforzata classe A), FRB (Frigorifera rinforzata classe B), FRC (Frigorifera rinforzata classe C).

Refrigerati: dotati di piastre eutettiche che mantengono la temperatura al di sotto dei -20 gradi, unità capaci di accumulare il freddo e poi liberarlo nella cella. Questi veicoli sono deputati al trasporto di alimenti che necessitano di basse temperature. I mezzi di trasporto refrigerati sono indicati con le sigle: RNA (Refrigerata normale classe A), RRA (Refrigerata rinforzata classe A, la temperatura raggiunge +7 gradi), RRB (Refrigerata rinforzata classe B, la temperatura è di -10 gradi), RRC (Refrigerata normale classe C, la temperatura raggiunge il limite di -20 gradi)

Caloriferi: carrozzerie isotermiche equipaggiate con dispositivi che provvedono al riscaldamento dell’ambiente. Le sigle: CNA (Caloriferi normali classe A), CRA (Caloriferi rinforzati classe A), CRB (Caloriferi rinforzati classe B).

Coibentati: esclusi dall’accordo internazionale Atp, spetta a ciascuno stato regolare le caratteristiche e le modalità di impiego. La legge italiana non ammette il collaudo di celle coibentate con una temperatura inferiore allo 0 e vengono imposti precisi limiti alle dimensioni della cella.
Quando le sigle ATP sono accompagnate dalla lettera X significa che il mezzo di trasporto isotermico è dotato di un’unità frigorifera autonoma.

Tutti i veicoli isotermici devono essere omologati dal Ministero dei Trasporti, perciò il costruttore deve fornire un certificato di conformità da esibire durante il collaudo presso gli Uffici della Motorizzazione.
Le sigle devono essere rimosse quando il veicolo non risponde più alle caratteristiche indicate nella certificazione.